fiume
Parole scelte

La parola di questa settimana è Fiume

Voglia di immaginazione e poesia? Bisogno di un momento di riflessione? allora lasciatevi guidare dalla parola di questa settimana: Fiume. Perché per noi di idee folli l’irredentismo è fatto di lirica e pensiero. Tuffiamoci, dunque, anima e corpo in questa nuova impresa, dando una sbirciatina alle avventure che ci attendono.

Come non parlare di poesia nel mese più crudele di tutti? Accompagnati dall’abile penna di Salvatore Rosella, con il primo articolo entreremo nell’universo lirico di Friedrich Hölderlin, bagnandoci nel fiume ameno raccontato dai suoi versi. Lì in quel rifugio fatto di parole, dove il tempo si tramuta in acqua e ci svela l’intricato rapporto fra imminente e trascendentale. Parlando di Ruscelli e torrenti non si può non pensare alle sacre sponde dell’antica Grecia e al nostro caro vecchio Eraclito.  Cosa può ancora dirci un filosofo del V secolo a.C.? Ce lo spiega Fabrizio Imbimbo. Ripercorrendo i passi del sapiente di Efeso ci svelerà come, l’unica cosa certa nella vita, sia il cambiamento. Se poi come noi amate le storie antiche e moderne, non potete perdervi l’articolo di Giulia Simonetti sulla figura di Elsa di Frozen.  Cullandoci con le strofe del Fiume del tempo, approfondirà il ruolo di un personaggio magnetico e complicato, che ha dovuto fare i conti con la sua infanzia e con il suo passato. Infine, se avete nostalgia di viaggiare, partite con noi per una crociera molto speciale fra arte e paesaggi incantati. Insieme alla nostra Susanna Winkler risaliremo il fiume della Senna, dalla cittadina normanna di Le Havre fin dentro al cuore di Parigi, alla scoperta dei grandi capolavori del movimento impressionista.

Buona lettura!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *