Fantascienza
Parole scelte

Tema del mese: Fantascienza

Ideefolli nel 2024 si rinnova e allarga i suoi orizzonti (d’altra parte la follia non ha confini): la redazione sceglierà di volta in volta un tema del mese, in cui le nostre autrici e i nostri autori si muoveranno liberamente tra guizzi e cortocircuiti, scegliendo con impredicibile accuratezza la parola, il collegamento, l’opera d’arte che non ti aspetti di vedere in quel dato campo semantico.

Non molto chiaro? Be’, abbiate pazienza, nel nostro team non abbiamo esperti in dichiarazioni programmatiche. L’esempio, come al solito, varrà più di mille parole e se, come crediamo, sapremo continuare a stupirvi e a dilettarvi, ci accorderete il vostro benevolo perdono. Diciamo quindi che la ragione non basta e vogliamo partire da appena oltre, il primo tema del mese sarà: FANTASCIENZA.

In questo mare magnum vedrete albeggiare un articolo di Natalia Siepi sulla nave degli Argonauti, gli automi di Efesto e, insomma… su tutta la fantascienza ante litteram nella cara vecchia Grecia; seguirà un articolo di Salvatore Rosella, che mischia le carte tra Netflix e Shakespeare alla ricerca dell’abbinamento inaspettato, rileggendo il Sonetto 116 del Bardo alla luce della serie tv Black Mirror.

Infine, la sorpresa per cui vale la pena aprire una parentesi: nel 2024 non ci limiteremo a pubblicare articoli e recensioni, ma daremo spazio alla vena letteraria di alcuni nostri blogger con racconti o poesie pubblicati a puntate, secondo uno schema caro a tante riviste del Novecento. Pioniere di questo “futuro retrò” sarà Marco Siliquini con un suo racconto fanta-inedito su cui lasciamo un alone di assoluto mistero…

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *